Thailandia

La porta d’ingresso per tutto il Sud-Est Asiatico. La Thailandia è il paese ideale con cui iniziare ad esplorare questa parte del mondo. Unisce ottimi servizi ad un panorama di incredibile bellezza e varietà. Dalle calde spiagge del sud e delle sue tante isole, alle foreste verdi e disseminate di templi e rovine del Nord.

Senza parlare di Bangkok, capitale cosmopolita e frenetica dalle mille anime e volti, capace di lasciare un ricordo indelebile in qualsiasi viaggiatore. Se a tutto questo aggiungiamo una cucina ricchissima e un popolo molto accogliente e ricco di tradizioni, non si può non visitare la Thailandia almeno una volta nella vita!

Clima



Esistono due diversi tipi di clima in Thailandia: uno tropicale tipico della maggior parte del paese e l’altro tropicale monsonico nelle regioni del sud e del sud-est.

La Lingua Ufficiale

La lingua nazionale è il thai, che viene considerata come il massimo emblema dell’indipendenza thailandese. È formata da idiomi di più lingue, come cinese, khmer e sanscrito. L’inglese è diffuso principalmente nella capitale Bangkok e nelle principali località turistiche.

La Moneta

L’ unità monetaria é il Bath. Gli Euro ed i Dollari vengono accettati e cambiati ovunque, ma non portare pezzi da 100 dollari emessi prima del 1996 perché non vengono cambiati. Nessun problema negli alberghi, negozi e ristoranti per l’accettazione delle principali carte di credito. Con la carta di credito è possibile prelevare denaro contante nei numerosi sportelli automatici, con una maggiorazione sul tasso di cambio del 4%. I distributori di denaro sono numerosi, efficienti e sparsi dappertutto.


L’Elettricità

Tensione 220/240 volts, con una frequenza di 50 Hz. Si consiglia di munirsi di adattatori universali.


Le Vaccinazioni

Nessuna obbligatoria. È sempre consigliabile consumare acqua e bibite non ghiacciate e solo da contenitori sigillati, non mangiare verdura cruda e frutta con la buccia e l’osservanza delle elementari regole di igiene. È indispensabile munirsi di disinfettanti intestinali, compresse antinfluenzali ed antibiotici.


Lo Shopping

Molte sono le buone occasioni ma cercate di contrattare il prezzo. I tessuti probabilmente sono il miglior acquisto: seta, cotone e nel nord tessuti in stile lanna, nel sud batik. Ed inoltre: gioielli, pietre preziose, legno, lacche, ceramica. L’artigianato locale comunque offre una grande varietà di prodotti di buon gusto.

Le Foto e i Video

È vietato fotografare postazioni militari ed aeroporti. Si suggerisce rispetto e sensibilità nel fotografare le persone: è consigliabile sempre chiedere prima il loro permesso, per evitare possibili discussioni. È consigliabile acquistare tutto il materiale fotografico in Italia.

Le Mance

Come nel resto dell’Indocina, le mance non sono un’abitudine, ma sono sempre apprezzate e un modo tangibile per ringraziare chi ha reso un servizio con cortesia e disponibilità.

Bangkok

Bangkok ha dominato la gerarchia urbana della Thailandia dal punto di vista politico, commerciale e culturale sin dal tardo XVIII secolo. Chiaramente moderna e occidentalizzata, Bangkok rimane comunque un sonnecchiante villaggio thailandese corredato di una rumorosa colonna sonora di traffico e vita notturna. Bangkok ribolle letteralmente sul lato orientale del Mae Nam Chao Phraya (fiume Chao Phraya) e disordinatamente attira a se abitanti delle zone rurali della Thailandia con frequenza giornaliera. Stando a quel che si dice, la città affonda ogni anno di 5 cm, ma lo stile di vita sànùk (un senso del divertimento tipicamente thailandese) impedisce alla popolazione di buttarsi giù per tale motivo.

CHIANG MAI

Immerso tra le colline del nord della Thailandia, Chiang Mai è un santuario. Il ritmo è rilassato, i corredi sono internazionali e il paesaggio è suggestivo città. I re Lanna che hanno governato il nord dall’antica Chiang Mai costruirono un quarto fossato riempito con una moltitudine di templi. Questi luoghi di culto sono decorati con mosaici a specchio, campanelli tintinnanti e tetti spioventi svettanti verso il cielo, come fossero in comunicazione con il cielo.

Sempre vigili sulla metropoli, le montagne di Doi Suthep e Doi Pui sono ricordi costanti e panoramiche delle origini mitiche della città. Si può facilmente trascorrere una settimana per la visita della città, tra corsi estivi, attività all’aria aperta e naturalmente…il cibo! Le specialità della cucina includono sushi, servito nei bar intorno all’università, curry birmani, cibo di strada Thai e cibi vegetariani.

CHIANG RAI

La provincia di Chiang Rai ha una tale varietà di attrazioni che la sua importanza culturale è spesso trascurata. Questa piccola e deliziosa città però si merita di conoscere per la sua atmosfera rilassata, camere di qualità e ottimo cibo locale. E ‘anche la base logica da cui partire per pianificare escursioni negli angoli più remoti della provincia. Fondata da Phaya Mengrai nel 1262 come parte del regno Lao-Thai Lanna, Chiang Rai non è diventata un territorio Siam fino al 1786.

PHUKET

Molto prima che meta turistica di eccellenza, Phuket è un’isola di alberi della gomma, miniere di stagno e commercianti di affamata di soldi. Ad attirare gli imprenditori da paesi lontani come la Arabia, la Cina, India e addirittura Portogallo, era una miscela colorata di influenze culturali, unite dal provvisorio compromesso della collaborazione. Phuket, è un’isola stupenda affacciata sul Mar delle Andamane. Si presenta con spiagge bianche e barriere coralline sulla costa e all’interno piantagioni di noci di cocco e alberi della gomma.

L’ingrandimento dell’aeroporto diventato internazionale e investimenti sempre maggiori nel settore turistico, hanno portato Phuket ad essere la seconda provincia più ricca della Thailandia, seconda solo a Bangkok. Il bello dell’isola è che si possono però trovare e visitare ancora villaggi di pescatori che nulla hanno a che fare con il turismo continuando a vivere nella loro piccola realtà.

KOH SAMUI

Koh Samui è come una celebrità di Hollywood ben consolidata: lei è scandalosamente curata, ha una bella chioma bionda e ha graziosamente rimosso tutte le sue rughe. E’ nel turismo più di quasi qualsiasi altra isola thailandese.

Qui ci sono bellissime distese di sabbia costellate da lettini da spiaggia, strade senza rifiuti, cucina internazionale di classe mondiale, centri benessere di lusso e feste bar sulla spiaggia. Dietro il rivestimento lucido, però, c’è ancora un barlume della “ragazza di paese”. Vi si possono trovare bancarelle di cibo fumante ai lati della strada e templi buddisti nascosti lungo i vicoli. E ‘allora che ti ricordi che sei in Thailandia!