BRASILE

Da centinaia di anni il Brasile rappresenta la via di fuga in un paradiso tropicale di primordiale bellezza che riesce a infiammare l’immaginazione degli occidentali come nessun altro paese sudamericano. Dalla folle passione per il Carnevale all’immensità dell’Amazzonia, il Brasile è una terra dove tutto assume proporzioni mitiche.

Forse il mito, come è naturale che sia, non corrisponde del tutto alla realtà, ma il Brasile è una terra di straordinaria bellezza, che offre al viaggiatore distese di foreste pluviali inesplorate, isole con spiagge tropicali intatte e fiumi sconfinati. Senza dimenticare la vitalità e la gioia di vivere che gli abitanti del Brasile sanno trasmettere a chiunque. Dopo 40 anni di migrazioni interne e di crescita demografica, il Brasile è oggi una paese fortemente urbanizzato. Più di due terzi dei brasiliani vive in città, e São Paulo è la seconda città più popolosa al mondo.

CLIMA

In Brasile le stagioni sono invertite rispetto all’Italia ed il clima, data la vastità del paese, è decisamente vario. Se ne possono distinguere quattro tipi: equatoriale, tropicale, semiarido e subtropicale. Le città situate nelle pianure, come San Paolo, Brasilia e Belo Horizonte, godono di un clima mite, con temperature intorno ai 19 gradi, mentre quelle sulla costa, come Rio de Janeiro, Recife e Salvador hanno un clima caldo, mitigato costantemente dai venti marini con temperature medie dai 23 ai 27 gradi.

Nel sud del Paese, il clima subtropicale è caratterizzato da temperature che d’inverno possono anche scendere sotto lo zero. Nella zona dell’Amazzonia le temperature oscillano tra i 22 e 26 gradi. La parte più calda del Brasile è quella nord orientale dove, durante la stagione secca, le temperature possono anche superare i 38 gradi. La maggior parte del Paese è caratterizzata da precipitazioni abbastanza contenute concentrate nel periodo estivo, tra dicembre e aprile.

FUSI ORARI & ORA LEGALE

Il Brasile ha ben quattro fusi orari: si parte da una differenza di 3 ore in meno rispetto all’Italia per l’arcipelago di Fernando de Noronha, per passare poi a 4 ore per la fascia orientale e sud orientale fino alla città di Brasilia, a 5 ore per la zona del Pantanal e dell’Amazzonia.
La fascia più occidentale ha, infine, una differenza di 6 ore. Vi ricordiamo che quando in Italia vige l’ora legale va aggiunta un’ora di differenza.

VALUTA

La valuta ufficiale è il Real, il cui valore al 02 marzo 2009 è di 1 Euro = 2.95 Real.
Le carte di credito sono diffuse e le valute straniere, Euro incluso, possono essere convertite sia presso le banche che presso gli uffici di cambio.

LINGUA

La lingua ufficiale è il portoghese ma l’inglese è comunemente parlato in quasi tutto il paese. Molto diffuso nel sud anche lo spagnolo.

ELETTRICITA’

La corrente elettrica è variabile, da 110 a 220 volts ed è necessario munirsi di un adattatore con lamelle piatte.

VACCINAZIONI

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie. Si consiglia la vaccinazione contro la febbre gialla e la profilassi antimalarica a coloro che si recano nelle zone dell’Amazzonia, del Pantanal o del Mato Grosso.

RIO DE JANEIRO

State attenti: il fascino di Rio può causare gravi casi di saudade (inguaribile malinconia) al momento della partenza. Situata in mezzo a lussureggianti montagne ricoperte di foreste e spiagge mozzafiato, la Cidade Maravilhosa (Città Meravigliosa) ha innumerevoli seduzioni, prima fra tutte i Cariocas, i suoi esuberanti abitanti.

Rio può soddisfare le esigenze di qualunque genere di turista: dagli alberghi e locali per gli amanti del trendy e del lusso sfrenato, ad altri più economici e alla buona per chi invece ha qualche problema di budget. Ma l’attrattiva maggiore di Rio rimangono le sue spiagge. E quelle non costano nulla.

SAN PAOLO

San Paolo è un mostro. Enorme, intimidatorio e, a prima vista almeno, non di grande bellezza. E ‘ una città difficile e può sembrare non valere la pena tra smog, traffico, marciapiedi fatiscenti e il così palese divario tra poveri e ricchi…anche i residenti la pensano così…ma nello stesso istamte vi diranno che non avrebbero mai voluto vivere altrove. Lasciate che vi guidino nei loro luoghi preferiti! Se sono golosi, si concentreranno su bistrot intelligenti e ristoranti gourmet che rendono la città un paradiso di fama mondiale… Qualunque cosa si può desiderare, Sampa – come la città è conosciuta – ne ha primato.

Questa vita culturale fertile è supportata da classe media più grande e meglio istruita del Brasile e ulteriormente arricchita da centinaia di gruppi etnici distinti – tra cui la più grande comunità di persone di origine giapponese fuori del Giappone, la più grande popolazione di discendenti italiani fuori d’Italia e una significativa comunità araba alimentata soprattutto da immigrazione libanese e siriana. Ci sono un milione di persone di dizionario tedesco e, un gruppo cinese di considerevoli dimensioni, armeni, lituani, greci, siriani, coreani, polacchi e ungheresi. Sao Paulo ha anche la più grande comunità apertamente gay in America Latina.

Si stima che circa 20 milioni di persone vivano nella grande San Paolo, il che la rende la terza più grande metropoli al mondo. I numeri sono da capogiro: i musei di prima classe e centri culturali (150), ristoranti di classe mondiale (12.500, che copre 52 tipi di cucina), teatri sperimentali e cinema (420). Le discoteche e i bar di Sampa sono tra i migliori del continente e i suoi ristoranti sono tra i migliori al mondo.

BAHIA

L’Africa incontra il Sud America nell’incredibilmente bello stato nordorientale di Bahia. La miscela inebriante di due culture apparentemente molto differenti – ad esempio la classica architettura portoghese e battiti di tamburo africano, le chiese cattoliche e Candomblé (religione afro-brasiliana) – è unica, e per la maggior parte dei viaggiatori, veramente inebriante. Centrotavola di Bahia è Salvador, una città scrigno coloniale con chiese dorate, strade lastricate, festival vivaci, potente percussioni e capoeiristi che “combattono” di fronte agli edifici del 16 ° secolo. Ma c’è di più a Bahia che la sua capitale – con più di 900 km di costa, lo stato contiene siti Patrimonio dell’umanità, spiagge deserte e isole paradisiache.

Nel sud, villaggi costieri idilliaci e un parco sottomarino di classe mondiale che attira bagnanti e subacquei, mentre nell’entroterra, il Parque Nacional da Chapada Diamantina con cascate e sentieri tranquilli in attesa di essere esplorati.

FORTALEZA

Considerando il suo isolamento sulla mappa del Brasile, Fortaleza è un posto sorprendentemente grande e tentacolare. E ‘una delle più grandi città del Brasile e un magnete economico per le persone provenienti da Ceará e oltre. E ‘anche una calamita per i turisti provenienti dal Brasile e stranieri, che vengono per le spiagge, l’atmosfera di festa e le spettacolari spiaggie, dolci dune, villaggi di pescatori luoghi che possono raggiungere da qui. Alcune spiagge della città sono abbastanza attraenti e la vita notturna è sicuramente molto divertente.

La città si estende 20 km lungo la costa e fino a 10 km nell’entroterra. Il centro è la parte più antica della città ed è una zona vivace per gironzolare durante il giorno, con molte strade affollate piene di piccoli negozi, anche se manca qualsiasi attrazioni specifiche di nota.